• Ultimo Aggiornamento: Mercoledì 26 Maggio 2021, 16:43:54.

Sostieni anche tu l'Associazione con il 5 x 1000 Codice Fiscale 92022750704

News dall'Associazione

Radio Tombola Informatica 2020

 

chat1.jpg

RADIO TOMBOLA INFORMATICA 2020

      Il 29 dicembre 2020, in piena pandemia, abbiamo effettuato la nostra storica radiotombola che da qualche anno è diventata anche "informatica". Mai come quest'anno è stata veramente informatica, infatti, non potendo creare assembramenti, nemmeno in sede, abbiamo sfruttato totalmente, tutti i sistemi che la tecnica ha messo a disposizione degli utenti. Le cartelle sono state inviate ai Soci partecipanti via WhatsApp, ed il gioco si è sviluppato, in video, sfruttando la piattaforma "JitsiMeet". Chiaramente molti hanno anche partecipato utilizzando, in contemporanea, anche la nostra vecchia frequenza radio per non dimenticare mai le nostre origini e le nostre tradizioni, infatti, la radiotombola ha fatto le sue prime apparizioni sulla gloriosa frequenza degli 11 metri, quindi in C.B., nei lontani anni 1973/74. Nelle scorse settimane abbiamo letto, sui vari giornali regionali e nazionali, con grande enfasi, che molti amici o famiglie hanno organizzato tombole sui vari social, soprattutto Facebook, ebbene, noi possiamo ritenerci i veri precursori di questa, che loro chiamano, novità! La gestione e lo sviluppo della radiotombola è pesata totalmente sulle spalle
dei nostri amici Giovanni e Angelo che, essendo congiunti, hanno potuto collaborare nella stessa casa e stanza, lo "studio televisivo" ha fatto concorrenza al miglior programma RAI o Mediaset nel periodo natalizio, il grande tabellone con i numeri della tombola aveva alle spalle uno splendido albero di Natale, il "conduttore" Giovanni, rigorosamente con maglia rossa (alla Babbo Natale), si muoveva con classe fra il tabellone ed il microfono della ricetrasmittente, il "regista" Angelo invece, gestiva due p.c., uno dedicato alla tombola e l'altro al traffico sull'applicazione su menzionata, c'erano più di 20 soci assetati di "cioccolato", infatti i premi erano tutti composti da torroni, panettoni, pandori e chi più ne ha più ne metta. Dopo due ore intense tutti i premi sono stati assegnati e si è provveduto a comunicare le direttive per poterli ritirare, presso la sede, senza creare assembramenti. Altri ringraziamenti vanno al nostro informatico Tonino, al grande tesoriere Renato che ha saputo gestire i 10,00 Euro per l'acquisto dei premi, al nostro Webmaster Antonio che, durante la radiotombola, si è trasformato in mille personaggi, alcuni anche inquietanti, ed a tutti i Soci e loro famiglie che hanno fatto in modo che la nostra tradizione non si interrompesse.

Antares.

 

primi sui motori con e-max

StampaEmail